Codice struttura:    Tipologia:    Localita':    Testo libero:   
Proposte Vacanza a Otranto
  · Casa Vacanze
  · Appartamenti
  · Villaggi
  · Camping e soste camper
  · Residence
  · Tenute
  · Masserie
  · Agriturismo
  · Bed & Breakfast
  · Dimore Charme
  · Hotel & Resort
  · Ville
Scopri il Salento
  · Cenni storici Salento
  · Il Barocco
  · Tradizioni del Salento
  · Dolmen e menhir
  · Luoghi Sacri
  · Costruzioni tipiche
  · Masserie nel Salento
  · Artiginanto locale
  · Cucina tipica Salentina
  · Ricette del Salento
  · Grecia Salentina
  · Taranta e tarantismo
  · La Notte della Taranta
  · Sagre e feste del Salento
Vivi il Salento
  · Ristoranti
  · Locali notturni
  · Discoteche
  · Servizio Taxi
  · Apecalessino Tour
  · Soccorso Aci
  · Centri benessere e SPA
  · Stabilimenti Balneari
  · Noleggio scooter
Le masserie

LE MASSERIE
La masseria è una fattoria fortificata molto diffusa in Puglia e in Sicilia.
La masseria è l'espressione di un'organizzazione geo-economica legata al Latifondo, la grande proprietà terriera che alimentava le rendite delle classi aristocratiche e della borghesia. Le masserie erano quindi delle grandi aziende agricole abitate, a volte, anche dai proprietari terrieri, ma la grande costruzione rurale comprendeva pure gli alloggi dei contadini, in certe zone anche solo stagionali, le stalle, i depositi per foraggi e i raccolti.

Storia
La nascita della masseria fu spesso un prodotto della colonizzazione baronale di vaste aree interne abbandonate ed incolte, negli anni tra il Cinquecento e il Settecento, quando la Spagna per approvvigionarsi dei cereali, concedeva la licenza di ripopolamento ai nobili del Regno delle due Sicilie i quali arrivavano a fondare perfino dei veri e propri villaggi nei dintorni della costruzione originaria.
Ancor oggi nella Sicilia e nella Puglia , in particolar modo in valle d'Itria e nelle campagne delle Provincie di Taranto, di Bari, di Brindisi, di Lecce, in Capitanata, nelle zone di tradizionale uso agricolo, è possibile incontrare tali costruzioni di notevole volume ed estensione per lo più in abbandono ma a volte restaurate e riutilizzate come aziende agrituristiche.

Struttura
Lo schema tipico della masseria comprendeva una costruzione di tipo chiuso verso l'esterno e con le aperture tutte rivolte all'interno della corte o del grande cortile. Le stesse mura perimetrali, senza aperture, facevano da protezione contro intrusi e malintenzionati, permettendo anche una difesa eventuale contro assalti di briganti. Una porta grande d'ingresso sbarrata da un robusto portone permetteva l'accesso al grande cortile anche alle carrozze e ai carriaggi da trasporto. In genere una parte dell'edificio a scopo abitativo aveva uno o più piani alti nei quali abitava il "padrone" e la sua famiglia. I piani bassi erano adibiti all'uso abitativo dei contadini e come depositi delle provviste. All'interno del cortile erano anche le stalle per i cavalli o per i muli nonché i locali per polli, conigli e volatili vari di allevamento. Altri locali servivano per il deposito degli attrezzi da lavoro e come ricovero delle carrozze padronali.

La masseria oggi
Da alcuni anni si assiste al recupero di alcune di queste masserie storiche che vengono ristrutturate per adibirle ad agriturismi e a Bed & breakfast. In tal modo si raggiunge anche l'importante obiettivo di garantire la salvaguardia e la conservazione di tali storici monumenti, modificandone solo in parte le funzioni e le destinazioni d'uso. A differenza di simili esperienze europee (i paradores in Spagna o i Relais & Chateux francesi) queste attività non sono gestite dallo Stato, ma dai privati, generalmente i singoli proprietari.

© Otrantour.com - Tutti i diriritti riservati - Contatti
Otrantour - Agenzia Turistica Immobiliare
Via Giovanni Paolo II°, 50 - 73028 - Otranto (LE)
Tel: +39 0836 802203 - Fax  +39 0836 840022 - info@otrantour.com